L’ultimo album dei The Bad Plus conferma l’anima rock della band. In “Never Stop” il trio si cimenta con un repertorio originale

The Bad Plus NEVER STOP

The Bad Plus

NEVER STOP

  • EMARCY, 2010 (UNIVERSAL)

Se il marchio di fabbrica della band è sempre stato la manipolazione di partiture pop-rock, per la prima volta in “Never Stop” il trio si misura soltanto su di un repertorio originale. E ciò che appare più evidente è che il risultato finale continua a consegnarci una musica tumultuosa, romantica, ipnotica e aggressiva, propria di una rock band. La ripresa sonora asciutta e spigolosa fa oramai parte integrante dello stile.

Leggi anche: Bill Frisell suona con Garbarek e Moses.