L’ispirazione per i brani di “Naked”, composti da Massiliano Rolff e prodotti con Cisi, Pozza e Zirilli, viene dalla musica delle jam session anni Cinquanta

Cisi - Pozza - Massimiliano Rolff - Zirilli Naked

Cisi – Pozza – Rolff – Zirilli

Naked

  • EFFE MUSIC, 2009 (FAMILY AFFAIR)

“Naked”, letteralmente “nudo”, è un album che intende dichiarare il profondo amore per quel jazz troppo spesso stigmatizzato con la definizione “mainstream”, una musica che ha i suoi principali riferimenti stilistici e le sue coordinate estetiche nelle session anni Cinquanta targate Blue Note e Prestige.

Tutte le composizioni sono a firma del contrabbassista Massimiliano Rolff e sembrano riemergere dal passato. Non manca un classico blues medium fast come Last Time Blues, una ballad vellutata come la title-track o più marcatamente hardbop come Intercity, senza per questo sfociare in un album retrò. Eccellente l’esecuzione, che coinvolge quattro tra i più ispirati musicisti del panorama nazionale. (LV)

Intercity / Tell Me Your Whishes / On My Name / Naked / Somewhere Folk Song / That Day, That Morning / Last Time Blues

Leggi anche la storia di Mauro Ottolini, il sousaphonista.