L’ispirazione per “Spirit Moves”, nuovo disco di Dave Douglas e la sua Brass Ecstasy, viene dalla musica di Lester Bowie. Ecco cosa troverete nell’album

Dave Douglas Brass Ecstasy Spirit Moves

Dave Douglas Brass Ecstasy

Spirit Moves

  • GREENLEAF, 2009

Dave Douglas (tr); Vincent Chancey (corno); Luis Bonilla (trn); Marcus Rojas (tuba); Nasheet Waits (batt)

Il riferimento più ovvio (e dichiarato) di questo gruppo è Lester Bowie con la sua Brass Fantasy. Non a caso, proprio al centro del disco c’è un esplicito omaggio alle sue atmosfere miste di funky e fanfare. Seguono un lirico brano dedicato a Enrico Rava e uno in memoria di Fats Navarro, in equilibrio tra bop e blues.

Tutto il disco, in realtà, è una celebrazione degli ottoni, in particolare di quelli dalla tessitura più grave, che Douglas riesce a manipolare fino a trasformare la potenziale monotonia timbrica della formazione in una tavolozza di colori dalla ricchezza quasi orchestrale. Merito della sapiente scrittura del leader, ma anche della coesione dell’ensemble. (SP)

This Love Affair / Orujo / The View >From Blue Mountain / Twilight Of The Dogs / Bowie / Rava / Fats / The Brass Ring / Mister Pitiful / Great Awakening / I’m So Lonesome I Could Cry