“Tom Waits. Il fantasma del sabato sera”, libro a cura di Paul Maher Jr, è una raccolta di interviste per conoscere la storia e la personalità del cantautore statunitense

Tom Waits, tutte le interviste nel libro di Paul Maher Jr

(A CURA DI) PAUL MAHER JR.

TOM WAITS – IL FANTASMA DEL SABATO SERA

  • minimum fax, 2012
  • Pagine 409 pagine – 16 euro (Jazzit Shop)

Né biografia, né monografia, né testo critico: questo volume contiene interviste di Tom Waits realizzate in un arco temporale di trentatré anni, da settembre 1973 a dicembre 2006. Ne nasce così uno zibaldone di pensieri, uno straordinario strumento per comprendere (direttamente dalla sua voce) l’opera ma anche il pensiero, l’ispirazione e l’universo espressivo di Tom Waits. A Paul Maher Jr., curator del volume, il merito di aver suddiviso le interviste per uscita di album.

Ironia e presunzione

Di Waits emergono una saggezza da strada e una sagacia da intellettuale, ed è straordinario venire in contatto con il suo inimitabile vocabolario. Waits gioca con paradossi e aforismi (alla domanda «Quindi sei un pessimista?», risponde: «No, sono stato educato come metodista. Ma cambierò»), con ironia e umorismo («Scrivi due canzoni e le metti in una stanza a fare figli. Le canzoni viaggiano sullo stesso binario delle barzellette e delle storie. Si lasciano scrivere, vengono dimenticate, risorgono»).

Allo stesso tempo, evidenzia la sua presunzione (al giornalista che gli chiede quale tipo di bambino fosse, risponde: «Queste sono domande da divanetto dell’analista. Mi è appena venuta voglia di dare un’occhiata alle tue credenziali») e il suo cinismo («Se passassi con la macchina davanti a una chiesa e vedessi un ragazzo con lo smoking e una ragazza carina con il vestito bianco e tutti che lanciano riso davanti al sagrato, quando loro scendono le scale, mentre l’organo suona ancora, e tutti sorridono e poi la coppia svolta l’angolo, a quel punto potrei immaginare che verranno investiti da un’automobile»). (LV )